Come trattare le piante da frutto in inverno?

Anche se in inverno il frutteto è in fase dormiente, non va comunque dimenticato!
La stagione invernale è quella giusta per ridurre o prevenire le malattie sugli alberi da frutto. Durante i mesi freddi è importante eseguire la potatura, la concimazione e tutti i trattamenti preventivi in grado di ridurre il rischio delle malattie fungine.
È sempre meglio prevenire piuttosto che curare! Segui questi semplici passi e le tue piante da frutto cresceranno sane e rigogliose.

1. Potatura invernale delle piante da frutto

potatura_inverno_piante_da_frutto
La potatura invernale è la più significativa. È importante tagliare i rami secchi, affetti dal cancro rameale, quelli rotti dal peso dei frutti, le cime dei rami di pesco affetti da bollosi, quelle dei rami di melo affette da mal bianco e le mummie (i frutti mummificati dalla moniliosi).
Gli attrezzi per la potatura devono essere scelti con cura. Forbici e seghetti efficienti e ben affilati consentono di non ripetere troppe volte le operazioni di taglio ed evitano di infierire sulla pianta o causare danni che possono essere alla base di infezioni e deperimenti.

2. Concimazione invernale delle piante da frutto

concimazione_inverno_agripiu
Non dimenticarti di concimare, le piante consumano rapidamente il nutrimento presente nel terreno e necessitano di concimazione per rinnovare il nutrimento utilizzato. Una concimazione insufficiente predispone le piante alle malattie.
È fondamentale che i concimi utilizzati abbiano una quantità adeguata di azoto, fosforo e potassio, associati ai microelementi indispensabili allo sviluppo, alla fruttificazione e buona salute della pianta, in particolare magnesio, manganese e boro.

Quale concime utilizzare per gli agrumi?

Per gli agrumi, nonostante il nome, consigliamo di utilizzare Speciale Olivo. Si tratta di un concime caratterizzato dal bilanciamento dei giusti elementi nutritivi di cui necessitano olivo e agrume per crescere in maniera sana. Applicato alla ripresa vegetativa Speciale Olivo nutre la coltura ottimizzando ed esaltando l’attività fisiologica delle piante. Inoltre il particolare bilanciamento tra elementi nutrizionali e ferro lo rende molto indicato anche per gli ingiallimenti delle foglie degli agrumi.

Quale concime utilizzare per drupacee e pomacee?

Per drupacee e pomacee invece consigliamo di utilizzare Matrix Top o Timasprint, entrambi ottimi concimi.

  • Matrix Top concime organo-minerale con AFS, migliora l’assorbimento dei nutrienti e la struttura del terreno stimolando l’attività microbica. È costituito da una componente minerale ed una componente organica denominata Attivatore della Fertilità del Suolo in grado di conferire importanti proprietà stimolanti al prodotto, in particolare i composti organici di cui è composto sono grado di migliorare la fertilità del suolo e l’assorbimento degli elementi nutritivi da parte delle piante.
  • Timasprint, concime organo-minerale NPK (CaO-MgO- SO3) con Boro (B) 10-5-12 (8-2-24), è adatto per la concimazione autunnale su fruttifere e su vite. È un ottimo concime che permette alla pianta un maggiore sviluppo radicale e vegetativo e consente di raggiungere l’equilibrio tra parte aerea e radicale. Con l’utilizzo di Timasprint si ha un maggior accumulo di sostanze di riserva, uniformità nel germogliamento, miglioramento qualitativo della produzione e maggiore resistenza alle gelate invernali.

2. Trattamenti fitosanitari da effettuare in inverno sulle piante da frutto

trattamenti_inverno_piante_da_frutto_agripiu
È buona pratica effettuare in inverno, su tutti i fruttiferi, i trattamenti antiparassitari. Per difendere a lungo il vostro frutteto dalle malattie fungine, vi consigliamo di effettuare 3 trattamenti:

  • prima di natale o subito dopo, tratta con Pasta Caffaro colorata (400 ml / 100 lt acqua), Pyrinex Me (250ml/100 lt acqua), Oliocin Ew olio minerale bianco (3 lt / 100 lt acqua). Questo trattamento preventivo aiuterà il frutteto a proteggersi dalla bolla, dal corineo e dalla cocciniglia.;
  • a fine gennaio ripetere il trattamento effettuato a dicembre, limitando però i dosaggi per pasta caffaro e oliocin. Utilizzate 300 ml di Pasta Caffaro colorata ogni 100 lt di acqua, 2,5 lt di Oliocin Ew olio minerale ogni 100 lt di acqua e 250 ml di Pyrinex Me sempre ogni 100 lt di acqua.;
  • quando il frutto è piccolo quanto una noce tratta con Efuzin 355 SC (100 ml/100 lt) e Megafol (200 ml/100 lt).